Monday, August 25, 2008

Pechino 2008, le Olimpiadi del trionfo lgbt

Scusate, ma sto facendo due conti. Alle Olimpiadi di Pechino 2008 c'erano circa 10.500 atleti. Di questi solo 10 erano dichiaratamente gay: un maschio (Matthew Mitcham) e 9 donne, più la bisessuale Vicky Galindo, della squadra americana di softball). In 11 su 10.500, circa lo 0,1%.

Eppure di questi atleti, la maggioranza ha trionfato. L'unico gay ha vinto la medaglia d'oro nel suo sport: quindi i gay stanno al 100% di trionfi. Su dieci donne - contando anche la Galindo - ben sei sono andate a medaglia e in tre hanno conquistato l'oro. Le due norvegesi Gro Hammerseng e Katja Nyberg - capitana e attaccante della squadra di pallamano - e l'americana Natasha Kai, del calcio femminile. Quindi il 30% di ori e in totale il 60% di medaglie. Quante medaglie hanno preso gli etero? 951 (le 958 totali, meno le sette medaglie lgbt). E quanti gareggiavano? Oltre 10.500.

A conti fatti, gay lesbiche e bisex sono pochi, ma sono molto più vincenti degli etero!
(disclaimer: post ironico, si prega di non commentare prendendo tutto sul serio)

9 comments:

EagleIt said...

semo i mejo!

aelred said...

ne dubitavi? ;)

disorder said...

Beh, però contando le probabili decine di velati/indecisi temo che le percentuali dei gay si inabisserebbero :D

aelred said...

sì, disorder, ma quelli non contano.
anzi, io li conto doppiamente come etero.
se avessero le palle per il coming out, probabilmente prenderebbero anche qualche medaglia in più

Andrew said...

Il boa di struzzo logora chi non ce l'ha.

Anellidifumo said...

Mi ricorderai di questi dati quando dovrò aggiornare "Gay: diritti e pregiudizi" :-)

Fulvia said...

ahahahahahaa! una statistica impeccabile ;)

aelred said...

certo Sciltian, ci mancherebbe altro :)

timpa said...

A te l'ISTAT ti fa un baffo!

Scusa, credevo che il link, inserendolo quando metto lo pseudonimo, fosse raggiungibile ma evidentemente non è così.
Il mio blog lo trovi qui: timpa.splinder.com
ma quel post non l'ho più scritto. Ma se ti va, passa: sarà onorato della tua visita.