Wednesday, April 18, 2007

Poveri atei devoti

Improvvisamente, guardando L'Infedele di Lerner ho avuto un'illuminazione: la chiesa, i suoi seguaci, gli atei devoti sono una compagnia di disperati allo sbando.

Che pena! Eugenia Roccella - che nel 1981 voleva cancellare tutti i limiti dell'aborto e permetterlo in qualunque momento della gravidanza - rivendica che in piazza per il Family Day ci saranno migliaia di laici, che secondo lei hanno consumato uno scisma con il resto del mondo laico e hanno scoperto i "valori non negoziabili" lanciati da Papa Benedetto XVI.

Ma nella realtà Papa Ratzinger ha convinto e affascinato solo lei e Giuliano Ferrara e quei pochi atei del Foglio che sono in cerca di un potere forte cui aggrapparsi.

Proprio perché gli altri laici non seguono queste battaglie e non li supportano, Eugenia Roccella si è dovuta iscrivere alla parrocchia dei clericali e dei

No comments: