Friday, January 13, 2006

Benedetto chiama, la politica risponde

Ottima pubblicità per la manifestazione di domani a Roma sulle unioni civili e quella gemella a Milano sulla legge 194. Non si poteva sperare di meglio che una bella condanna di Papa Ratzinger, una volta di più impegnato a tuonare contro le persone omosessuali e a spiegarci quali sono le "reali esigenze" della società. Pensavo che fosse un fine teologo, invece è anche un sociologo. Complimenti!

Indegna, piuttosto, la reazione dei politici del centrodestra, pronti a inchinarsi a baciare l'anello papale e iscrivere Benedetto XVI fra i propri numi tutelari. La disperazione pre-elettorale porta a qualsiasi nefandezza.

Un po' inaspettata - e non molto giustificata - l'amarezza di Romano Prodi. Anche se forse il professore ha deciso di fare un po' il pompiere per rassicurare l'elettorato più moderato e portare a casa comunque un risultato per le coppie di fatto. Se si legge il programma dell'Unione, si può vedere una chiara presa di posizione a favore dei diritti gay.
Se Prodi preferisce tacere per far parlare i fatti, sono anche più contento.

No comments: