Sunday, October 12, 2008

Usa: matrimoni gay adesso anche in Connecticut

Il Connecticut è diventato il terzo stato degli Usa - dopo Massachusetts e California - in cui si possono celebrare matrimoni anche fra persone dello stesso sesso; mentre lo stato di New York riconosce le nozze celebrate altrove. Il via libera al matrimonio anche per le coppie gay si deve a una sentenza della Corte Suprema, che ha votato 4-3 per modificare l’attuale legge.

In Connecticut, infatti, le coppie dello stesso sesso dal 2005 hanno la possibilità delle unioni civili, ma la Corte ha stabilito che questa differenza fra etero e gay è illecita e ha deciso che anche gay e lesbiche devono potersi sposare. Nella sentenza scritta dal giudice Richard N. Palmer, si legge che secondo la corte

“la segregazione delle coppie eterosessuali e omosessuali in istituti separati (matrimonio e unioni civili, ndt) costituisce una minaccia considerevole, soprattutto alla luce della perniciosa discriminazione subita da uomini gay e da lesbiche e visto che l’istituto del matrimonio porta con sé uno status e un valore che non appartengono alla neonata definizione di unioni civili”.

1 comment:

Anonymous said...

Ottimo!

A ragione, la Corte Suprema del Connecticut (come la Corte Suprema della California, come la Corte Suprema del Massachusetts e come diverse Alte Corti del Canada) è giunta alla conclusione che creare un'unione registrata riservata ai gay non è e non può essere eguaglianza, nemmeno se -come hanno fatto i legislatori del Connecticut- si stabilisce che sposati e registrati hanno medesimi vantaggi e responsabilità dal punto di vista legale.

E' quello che ho sostengo anch'io: la discriminazione la si elimina cancellandola, non conservandola cercando di legittimare tale conservazione creando ghetti per i discriminati. A maggior ragione se in ballo c'è l'accesso a un'istituzione radicata, amata simbolizzata, e universalmente capita... un'istituzione insomma che non può avere equivalenti (il matrimonio). Sono contento che l'ipocrisia ghettizzante, segregazionista sia stata sconfitta anche in Connecticut.

Vlay