Thursday, July 31, 2008

Alla Camera va in scena il Pd di Ponzio Pilato

Che miseria! Neppure dall'opposizione il Partito democratico riesce a dare segnali di vita e a prendere una decisione; figuriamoci se mai avesse la maggioranza! Sarebbe un continuo dilaniarsi senza riuscire a scegliere.

Così sul caso di Eluana Englaro, quando la Camera solleva un (insulso) conflitto di attribuzioni con la magistratura a proposito della sentenza di Milano, il Pdl e l'Udc votano insieme, Italia dei valori vota no (e rimane di fatto l'unico partito di sinistra in Parlamento), mentre il Pd sceglie di non scegliere e non partecipa al voto.

Ipocriti e inutili. Per non mostrare le proprie spaccature preferiscono mostrare di non avere alcuna linea, alcuna opinione, alcuna idea di come dev'essere l'Italia. E una linea non l'avranno mai di certo sulle "questioni etiche" e sui diritti civili. Ma stento a credere che possano averne una su qualsivoglia argomento. Se Veltroni pensa di recuperare consenso facendo come l'asino di Buridano, forse ha sbagliato mestiere.

Che pena che in Italia gli elettori di sinistra (la maggioranza di essi) si siano lasciati incantare da un non-partito incapace pure di sostenere il diritto di una persona di non essere prigioniera delle macchine se non lo vuole.
Di quegli altri - del Popolo della libertà (ma quale?) - non merita nemmeno parlare.

2 comments:

EagleIt said...

beh vedremo alle Europee se gli italiano hanno capito o meno l'errore che hanno fatto... io spero in un tonfo che levate, cosi forse aprono gli occhi ste mezze-calzette..

disorder said...

A sta aver prosciugato la sinistra per ottenere un risultato risibile, ora nel giro di un anno vuol riuscire anche nell'impresa di far superare il PD da Di Pietro. E' sulla buona strada comunque...

(che schifo)