Thursday, October 11, 2007

Avanza alla Camera la legge anti-omofobia

Anche l’Italia potrà avere, in tempi ragionevoli, una legge che punisca l’incitamente all’odio contro gay lesbiche e trans? Forse - se nessuno si mette di traverso - potremmo arrivarci anche prima della Gran Bretagna.

In commissione Giustizia alla Camera dei deputati, tutti hanno approvato lo stralcio dal pacchetto anti-violenza delle norme che combattono lo stalking (molestie e persecuzioni minacciose contro le donne) e l’omofobia. Che significa? Che mentre il resto del disegno di legge viene discusso con calma, questi due capitoli sono isolati e portati avanti da soli per arrivare a un’approvazione in tempi brevi.

Per lo stalking si tratta di una norma nuova, per l’omofobia invece va integrata la legge Mancino anti-violenza, aggiungendo appunto i casi di aggressioni motivate dall’orientamento sessuale o dal genere.

Se i capigruppo della Camera saranno d’accordo, la commissione potrà votare in sede deliberante, cioè senza che serva un passaggio in Aula. A quel punto mancherebbe solo il voto del Senato per vedere le nuove norme scritte sulla Gazzetta Ufficiale. Ce la faranno?

2 comments:

pagur said...

Se non passa nulla del genere in questa legislatura, nella prossima sarà più facile che sia varata una legge contro la discriminazione dei mafiosi, piuttosto che dei gay.

sapu said...

Sì, ma se passa cosa ce ne facciamo di Calderoli ?!