Saturday, April 15, 2006

Manipolazioni

Davvero, non se ne può più di questi continui attacchi, di aggressioni gratuite e ingiuste. Ancora una volta "Sankto Patre" ha deciso di prendersela con i gay, colpevoli di "aggredire" la famiglia, anzi di volerla "spazzare via".
Ecco la parte centrale della riflessione sulla settima stazione della Via Crucis di venerdì.

...

Ma cos’è che oggi, in modo particolare,
colpisce il corpo santo di Cristo?

Certamente è dolorosa passione di Dio
l’aggressione nei confronti della famiglia.
Sembra che oggi sia in atto
una specie di anti-Genesi,
un anti-disegno, un orgoglio diabolico
che pensa di spazzar via la famiglia.

L’uomo vorrebbe reinventare l’umanità
modificando la grammatica stessa della vita
così come Dio l’ha pensata e voluta.[1]

...

Inutile dire che la nota a pie' di pagina richiama due versetti della Genesi (1, 27; 2, 24) dove si legge che Dio creò l'uomo "maschio e femmina" e che la donna "lascia la casa di suo padre per unirsi al marito".
Dopo quattromila anni, questi uomini in gonnella insistono a citare pedissequamente un testo che va assolutamente storicizzato, riportato a una realtà, quella giudaico veterotestamentale, per fortuna lontanissima da noi e dal nostro sentire. Eppure B16 non si ferma e ripete le sue scomuniche, che serviranno - come già successe con il popolo ebraico - da piattaforma teorica per le future repressioni e persecuzioni di gay, lesbiche, bisessuali e transgender.
Dov'è il Vangelo? dov'è il Risorto?

24 comments:

AnelliDiFumo said...

La religione valdese vi aspetta a braccia aperte.

ZonaSedna said...

no, dico, ma stiamo ancora a sentire le stupidaggini di quel deficiente? ma basta... bisogna ignorarlo!

disorder said...

Purtroppo invece lo ascoltano tutti. Il tg1 di questi giorni parla di politica e di Palestina solo dopo un'ampia pagina in cui si parla delle sue prediche, delle sue vacanze, dei ragazzi che gli vanno a cantare Tanti Auguri (non so se quella della Carrà, visto il festeggiato) sotto la finestra. Comincio a teorizzare inquietanti parallelismi col culto della personalità imposto dai media nei regimi teocratici o dittatoriali.

libero said...

Nessuno è obbligato ad essere cattolico, il Papa sì, ed è una guida religiosa, non il capo di un dipartimento di studi storici. Come tale non ha libertà di parola?

Anonymous said...

La verità è che in fondo, malgrado diversi tentativi, non siamo felici. Quindi ogni persona che esprime una verità scomoda viene giudicata come un matusa. Ognuno è comunque libero di fare ciò che vuole della propria vita, come faccio io. Il Papa infatti fa solo il suo dovere, che poi è lo scopo della Chiesa: indicare la via che conduce alla felicità e sottolineare gli errori anche storici.

candela said...

il papà è un politico come tanti... ed usa una "strategia"
abbiamo visto come va di moda in questo periodo la strategia delle barricate, dell'odio verso il "diverso"...
così si spera di compattare il proprio "elettorato"...
così come nella politica, il problema non sono i politici che dicono vaccate ma chi gli va dietro...

marpa said...

Ancora a pontificare !??!? chi gli da il diritto di giudicare a questi sedicenti cristiani, cristiani che non conoscono nemmeno gli insegnamenti del cristo,che per 1600 anni hanno riscritto e reinterpretato i vangeli a loro immaggine e somiglianza, hanno fatto cose inenarrabili, torture, genocidi, massacri indiscriminati in nome di un dio che non hanno mai conosciuto, oscurantisti, bigotti, hanno sempre vissuto nel lusso sfrenato (predicando la povertà degli altri) al di fuori di qualsiasi regola e vengono a fare i moralisti, la cosa che mi fa rabbia sono le donne che li seguono, le hanno considerate fino a poco tempo fa esseri senz'anima un cencio senza nessun valore,anzi una fonte di vergogna, miseria e peccato. Cristo non ha mai fatto distinzioni di nessun genere,ha parlato di amore, tolleranza,uguaglianza, ma loro si, loro si ergono al di sopra, a giudici .... Ma per cortesia..

milarepa said...

Se la società civile non riuscirà a scrollarsi di dosso questi parassiti, osurantisti, impegnati solo a sottomettere i popoli ai loro deliri, a mettere gli uni contro gli altri in nome di un dio creato a loro immmaggine e somiglianza, crudele , dispotico, vendicativo, l'umanità sprofonderà sempre di più verso la distruzione.....

Simone said...

credo che l'interpretazione personale sia da abbandonare e che si passi a leggere con attenzione ciò che il papa dice:"Certamente è dolorosa passione di Dio,
l’aggressione nei confronti della famiglia."
non credo ci sia bisogno di altro da dire. le persone intelligenti capiscono da sole ciò che c'è scritto in queste due righe e di certo non travisano il VERO significato di questa frase. l'attacco che qualcuno di voi dice rivolto agli omosessuali è inesistente. si sta rivolgendo contro coloro che violano la sacralità della famiglia non ai gay & company!anzi credo che gli omosessuali siano molto attaccati al concetto di famglia. quindi chi dice che il papa aggredisce gli omossessuali inevitabilmente dà ,agli omosessuali, l'epiteto di "aggressori della famiglia" quando non credo che ciò avvenga, nella maggior parte dei casi almeno.
nella nostra società sono ben altre le cause che tendono a disgregare il concetto di famiglia, certo l'omosessualità è una di queste ma non la sola!non pretendo di aver ragione ma voglio solo che chi leggerà questo post si fermi a pensare alle parole che ho scritto e mi dia una risposta.

aelred said...

caro Simone, a me fanno molto piacere le tue parole.
anzi, io sono d'accordo con te: gli omosessuali non vogliono disgregare la famiglia e anzi sono fra i pochi rimasti a VOLERE una famiglia e a desiderare il matrimonio.
eppure quelle frasi, con quel riferimento alla Genesi, a me fanno pensare che il bersaglio del Vaticano sia sempre lo stesso. e che B16 e i suoi ripetano lo stesso concetto: tutelare gli omosessuali e dare diritti alle persone gay equivale a distruggere la famiglia.
se non è così, la chiesa ce lo dica

simone said...

Occhio io non intendevo dire che sono d’accordo con i matrimoni gay, non sono d’accordo con chi usa la figura degli omosessuali per manipolare le parole del papa. Infatti non sono solo gli omosessuali a rovinare la famiglia, ma molto spesso famiglie senza amore al loro interno fanno molti più danni.
sono altrettanto convinto che la famiglia sia quella formata da un uomo e una donna e che le coppie di omosessuali/lesbiche, non formino per un semplice fattore naturale una famiglia. Ribadisco il fatto che tutti devono avere gli stessi diritti e gli stessi doveri, ma non sono assolutamente d’accordo sul matrimonio tra omosessuali. Il mio non è un ragionamento di fede o quant’altro, è un semplice ragionamento “cerebrale”: due uomini o due donne non sono fatti, naturalmente, per condividere un’esperienza che implica la procreazione, come è il matrimonio. Sono disposto a dialogo come sempre :-)

AnelliDiFumo said...

Aelred, mo' nun t'allargà!

"Gli omosessuali sono fra i pochi rimasti a VOLERE una famiglia e a desiderare il matrimonio"??

Ma di quali omosessuali parli? Qui a Roma quando un Municipio ha approvato il Pacs, i politici dell'Unione non sono riusciti a trovare UNA coppia gay o lesbica che volesse pacsarsi il primo giorno. Un Municipio di 600.000 abitanti, eh. Sarà bene essere consci di certi dati. L'estensione del diritto al matrimonio a tutti i cittadini adulti è un principio di civiltà giuridica, ma evitiamo di idealizzare "gli omosessuali", altrimenti poi non mi stupirei sentir parlare della loro nota "maggiore sensibilità".

aelred said...

Anelli, il mio era un ragionamento per iperboli: sta di fatto che prima dell'impegno delle "associazioni" gay (più che dei gay), del matrimonio non fregava nulla a nessuno.
men che meno ai politici cattolici

maga73 said...

Per come la penso io Cristo è SCHIFATO da questo vaticano.
Cristo non ha mai perseguitato nessuno.
Non ha mai perseguitato chi la pensa diversamente da lui.
Non ha mai perseguitato chi pensandola diversamente da lui e agendo in coerenza con il proprio pensiero finiva per avere comportamenti di vita non coerenti con il pensiero religioso cristiano.
Cristo non ha mai preteso di perseguitare chi ha rapporti sessuali fuori dal matrimonio.
Cristo non ha mai preteso di perseguitare chi ha figli al di fuori della famiglia.
Cristo non ha mai preteso di perseguitare chi divorzia.
Cristo non perseguiterebbe mai Gay, lesbiche, uomini che amano 2 donne (e perchè no, anche donne che amano 2 uomini).
Il cristianesimo indica una via cristiana, ma non perseguita chi segue una via differente.
Se cristo fosse qui ora, si batterebbe affinchè anche chi segue una via "non cristiana" abbia tutto il diritto di seguirla.
Cristo non perseguita, sono gli integralisti cristiani (Vaticano e ciellini) che perseguitano.
Benchè non credente, mi repelle pensare che qualcuno possa usare il nome di cristo (intendendo la persona Gesu), per compiere degli atti di persecuzione.
Cristo si rivolta nella tomba !!!

By Maga

Anonymous said...

Come sempre, coloro che si professano laici, non riescono a vedere al di la del proprio naso, per comprendere le parole di Benedetto 16.mo, è necessario avere ben impresso il fine ultimo che si prefiggono. Benedetto 16.mo, così come Dio e Gesì Cristo, non discrimina nessuno, bensì, cerca di tutelare un valore fondamentale della chiesa cattolica e, comunque, della società, il valore della famiglia come nucleo in nasce e si sviluppa l'uomo creatura di Dio.
Per questo, è impossibile avallare soluzioni diverse di famiglia posto che, tutte le ulteriori aggregazioni, pur meritevoli e degni di tutela, non possono certo considerarsi nucleo in cui nasce l'uomo.

maga73 said...

Il matrimonio fra uomo e donna non è stato minimamente toccato. Un uomo e una donna potranno continuare a sposarsi come hanno sempre fatto. I gay (dal momento che non sono integralisti) hanno chiesto di potersi sposare ma non hanno mai chiesto di negare il matrimonio tra uomo e donna. Che posto occupa nella scala dei valori cristiani il rispetto delle idee differenti ? Per me che non sono credente è importante saperlo ? Mi serve per sapere con chi ho a che fare ? Se è al primo posto è una grande religione, se viene dopo tutti i valori che ritiene fondamentali e di conseguenza si deve ricorrere alle crociate, al rogo delle strege, e alle scelte di campo politiche per reprimerle, bè,
che schifo !!, queste battaglie non fatele in nome di Cristo !! Cristo non discrimina, Benedetto 16° si eccome !!

maga73 said...

(Sempre rispondendo alla persona anonima).
Non pretendo che la chiesa dica (avvalli) che i matrimoni gay siano una cosa giusta e che si debbano fare. Semplicemente chiedo che riconosca

anche a loro il diritto di potersi sposare.
Non condividere idee diverse dalla famiglia, non implica assolutamente discriminarle.
Tanto per farti un esempio (nota: è solo un esempio !!), visto che penso di vedere un po' più in la del mio naso, ache se pensassi che l'essere preti sia una professione aberrante, contraria all'idea di famiglia o di nucleo famigliare in cui nasce l'uomo, sarei il primo a battermi perchè anche i preti siano liberi di esercitare la loro professione e la loro scelta di vita.
Perchè anche la chiesa non si batte allo stesso modo per tutelare la libertà di vivere di persone che la pensano diversamente ?
Cristo lo farebbe.
Riguardo alla famiglia in quanto nucleo in cui nasce l'uomo, non mi risulta che il matrimonio sia proibito alle coppie sterili e alle donne in menopausa e tantomeno non ho mai saputo che il matrimonio cattolico si sciolga automaticamente

all'arrivo della menopausa qualora la coppia non abbia avuto figli.

stronzi said...

frocioni di merda andate a farei in culo invece di parlare male della chiesa.Siete derisi fin dai tempi più antichi e lo sarete sempre, non illudetevi di essere considerati normali

maga73 said...

La chiesa sarà senz'altro contenta di questa tua difesa moderata e obbiettiva e di avere dei sostenitori moderati come te.

Anonymous said...

Spero vivamente che tutta l'umanità diventi omosessuale , uomini con uomini e donne con donne ; così non ci sarà più procreazione e finirà questa umanità deviata . E a quelli che si definiscono non credenti , chiedo : come mai la quasi totalità dell'umanità crede in qualche religione e fonda famiglie basate sul binomio uomo-donna ? Credete che tutti siano in errore e che solo voi siate nel giusto ?

aelred said...

O anonimo insipiente delle 10:20
per te dare diritti alle persone omosessuali equivale a costringere tutti a essere gay o lesbiche?
Chi è gay continuerà a esserlo, ma vedrà riconosciuti i suoi diritti; chi è etero non ha nulla da temere.
A meno che non sia etero solo per convenienza: ma questa, se esiste, è una piccolissima minoranza.
la differenza fra me e te è che non ti voglio obbligare a fare qualcosa che non vuoi né ti penalizzo per questo; tu sì

adc15 said...

Se approvare le coppie di fatto, l'amore tra gay significa andare incontro alla scomunica, allora io mi autoscomunico! non voglio far parte di una Chiesa ke si accanisce contro persone il cui unico peccato è quello di amarsi. Perkè il Santo Padre non pensa a quanti nell'esercizio delle loro pubbliche funzioni, si macchiano di peccati contro l'intera comunità, quali il peculato, la malversazione, la frode fiscale, l'interesse privato in atto d'ufficio, il non rispetto del protocollo di kioto, lo sfruttamento del lavoro minorile e altri ancora? Forse perchè all'interno della stessa Chiesa l'interesse economico è più forte della della parola di Cristo... non mi risulta che i gay (io non sono gay), nè le coppie di fatto (non sono neanche questo), vadano in giro ad ammazzare e a rubare o a commettere altri crimini contro l'umanità. Sono colpevoli solo di "Amore"... ke sia una forma sbagliata o giusta è pur sempre Amore! Pertanto, io li approvo e li aiuterò in ogni modo a veder riconosciuti i loro diritti. Se ciò significa non far più parte della Comunità cattolica, non è un problema! E forse sarebbe ora di rivedere l'autenticità dei Vangeli e dell'antico Testamento... in fondo sono stati scritti da uomini, anche se Santi!

Anonymous said...

Perchè vi scandalizzate? mi sembra che il papa faccia bene il suo lavoro, è coerente con ciò che la chiesa cattolica insegna da migliaia di anni, se uno non è daccordo con la chiesa cattolica e libero di cambiate religione o entrate in qualche setta cristaina che la pensa come lui, la bellezza della democrazia è proprio che siamo tutti liberi di pensare ed esprimere le nostre opinioni cercando di convincere gli altri (compreso il papa)

Anonymous said...

"Volgetevi ad ascoltare la mia riprensione;ecco io farò sgorgare su di voi il mio Spirito, vi farò conoscere le mie parole...
poiche quando ho chiamato avete rifiutato di ascoltare, quando ho steso la mano nessuno vi ha badato,anzi avete respinto ogni mio consiglio e della mia correzione non ne avete voluto sapere,
ank'io riderò delle vostre sventure, mi farò beffe quando lo spavento vi pioverà addosso;quando lo spavento vi piomberà addosso come una tempesta quando la sventura vi investirà come un uragano e vi cadranno adosso l'afflizione e l'angoscia.
allora mi chiameranno ma io non risponderò;mi cercheranno con premura ma non mi troveranno.
poiche hanno odiato la scienza, non hanno scelto il timore del Signore, non hanno voluto sapere i miei consigli e hanno disprezzato ogni mia riprensione,
si pasceranno del frutto della loro condotta, e saranno saziati dei propri consigli.
infatti il pervertimento degli insensati li uccide, e lo sviarsi degli stolti li fa perire;ma chi mi ascolta starà al sicuro, vivrà tranquillo, senza paura di nessun male" Proverbi 3:23-33

"non so" se qui gli accusati sn rifondazione comunista o il papa &co ...ma credo tutti e due (la figura stessa del papa è uno sviamento dalla Bibbia comodo x il cattolicesimo)..e ci siamo dentro tutti "noi" che tentiamo in base alle nostre esigenze e limitatissime esperienze e credenze di poter racchiudere Dio nei nostri schemi e con la nostra logica ed intelligenza non contando sul fatto che se c'è un Dio(ed io son fermamente convinto di SI e che cerca di guidare a se l'uomo che è disposto) non si lascerà certo truccare a piacimento da chi,allontanandosi da Lui ha creato il "meraviglioso" mondo ke ci troviamo davanti.

leggete la Bibbia, se ne avete il coraggio!