Tuesday, April 15, 2008

Anna Paola Concia unica eletta tra i candidati lgbt

Con la disfatta totale della Sinistra l'Arcobaleno, anche tutte le candidature lgbt che erano state proposte rimangono fuori da Montecitorio e da Palazzo Madama. Niente scranno per Vladimir Luxuria, Titti de Simone, Giampaolo Silvestri. Era prevedibile che il Ps non ottenesse deputati e così anche Franco Grillini esce dal Parlamento.

L'unica candidata eletta, della pattuglia di persone apertamente gay lesbiche bisex o transgender, è Anna Paola Concia, che fa parte dei candidati del Pd eletti in Puglia.
In bocca al lupo a Paola, anche se potrà fare ben poco in un Parlamento come quello dei prossimi cinque anni.

2 comments:

endimione said...

Sembra che mentre in paesi come la Spagna fanno passi da gigante nella crescita della società (che è crescita sotto tutti i punti di vista, non solo quello economico), da noi i passi da gigante si fanno all'indietro - anche nella rappresentanza glbt. Del resto sono in molti, in questa tornata elettorale, a non vedere una rappresentanza in parlamento. L'anomalia italiana è sempre più antidemocratica.

Anellidifumo said...

Quella "s'ignora" a cui fai riferimento nel post, non farà nulla in Parlamento non solo perché non possa, ma soprattutto perché non vuole.