Saturday, August 04, 2007

Svezia, anche la chiesa luterana al Gay Pride

E ora che diranno i bacchettoni e moralisti nostrani (etero e gay)? Quelli che..."al Gay Pride non vado perché non mi piacciono le carnevalate"?

A Stoccolma, dove ieri si è celebrato il Gay Pride, circa 60mila persone hanno marciato per i diritti di lesbiche, gay, bisex e trans, davanti a un pubblico di almeno mezzo milione di persone. Nel corteo anche uno striscione con su scritto "L'amore è la cosa più grande" e dietro una trentina di pastori protestanti, della chiesa luterana di Svezia. Il loro intento era "rompere il muro di silenzio" sulle minoranze sessuali.

Quella luterana, lo ricordo, è una chiesa cristiana e dimostra che seguire il Vangelo non implica automaticamente condannare le forme di amore che esulano dalla tradizione.

Due anni fa, comunque, a San Francisco alla Gay Pride Parade del 2005 c'era anche un carro della parrocchia cattolica di Castro. Perché non tutti sono allineati con la Curia di Roma.

1 comment:

AnelliDiFumo said...

Vabbè, se è per questo a toronto sfilano al Pride anche la Polizia, i Pompieri, l'esercito, le giubbe rosse e tutte le chiese protestanti... :-)