Friday, February 16, 2007

Pensione anche alle coppie di fatto

È stata approvata dal governo la riforma delle pensioni. La reversibilità, che finora era riservata ai vedovi che erano uniti in matrimonio, da adesso vale anche per le coppie di fatto. Il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge che sarà sottoposto al Parlamento.

Per ottenere la pensione di reversibilità - nel caso di coppie di fatto - sarà necessario aver convissuto almeno per cinque anni o aver avuto figli in comune. In caso di assenza di uno di questi requisiti, il convivente superstite potrà avere una pensione di reversibilità temporanea, della durata di qualche anni, come avviene per i matrimoni di durata inferiore ai due anni.

Ah. Dimenticavo di dirvi che il governo che ha approvato questa riforma è l'esecutivo spagnolo guidato da José Luìs Rodriguez Zapatero. Che strano...

7 comments:

AnelliDiFumo said...

Che simpatica ironia.

F said...

eppure, leggo qua: http://en.wikipedia.org/wiki/Civil_unions_in_Spain che loro non hanno una legge a livello nazionale sulle coppie di fatto.. né un testo unitario in stile Pacs per le convivenze etero.

Anonymous said...

Questa legge, in Italia, scatenerebbe le solite isterike che, invece di guardare alla sostanza della legge, si metterebbero a protestare contro il tempo minimo di cinque anni. Ah, razzismo! Ah, discriminazione! Ah, dimissioni all'arcigay! Ah, mi si è macchiata la maglietta di D&G!

aelred said...

O Anonimo ignorante.
In Spagna quella legge va benissimo, perché chi vuole tutti i riconoscimenti, tutti i diritti e tutti i doveri subito si sposa, etero o gay che sia.
in Italia no. questa è la differenza per cui le isterike si stracciano le vesti.
e firmarsi non sarebbe male, sai?

F said...

Credo che sia giusto però che ci siano dei tempi di maturazione dei diritti. Una convivenza è una convivenza, sia etero che gay. Gli etero se vogliono più diritti, si sposano. Noi gay invece, cerchiamo di ottenere il matrimonio. Se volessimo quei diritti dentro un pacs, a parte l'incoerenza logico-giuridica della richiesta, dovremmo dire addio per decenni al matrimonio gay.

aelred said...

infatti, Effe, sono d'accordissimo con te.
I Dico, a modo loro, vanno benissimo per le coppie eterosessuali che hanno così un'alternativa in più, con meno diritti e un po' meno doveri e poche formalità.
Noi, invece, dobbiamo batterci per uguali diritti e uguale libertà di sceltà: più riso per tutti!

mappunto said...

Per me comunque la pensione di reversibilità (come gli alimenti) restano giuste solo per chi aveva scelto la formula "per sempre". Non si capisce perché lo stato dovrebbe far magicamente comparire un "persempre" tra due persone che non lo avevano scelto.. così sì che si fa confusione e si creano doppioni. Per me la differenza tra convivenza e matrimonio dovrebbe stare tutta lì.. nel "per sempre" con le dovute conseguenze e legittime scelte! Questa volta non sono con Zapatero..
Ciao!

MATRIMONIO GAY SUBITO! MATRIMONIO GAY SUBITO!!