Saturday, December 30, 2006

Senza pietà, come Saddam

La vignetta di Giannelli sul Corriere della sera di oggi è quanto di più eloquente sull'ultimo frutto del piano di Bush per "esportare la democrazia".

1 comment:

Morris said...

Salve Amico.
L'esecuzione di Saddam è l'ennesimo risultato di come l'uomo potente soggioga le persone.
Molto triste sentire la frase "finalmente la democrazia ha trionfato"; Bush riesce ancora una volta a prendere per i fondelli mezzo mondo, mentre centinaia di rifugiati iracheni in America, festeggiano la morte del dittatore utilizzando lo schema "da stadio".
Il presidente degli stati uniti si sentirà leggermente sollevato, dopo averlo fatto uccidere proprio il 30 dicembre? Penso di si, lui, Bush, dovrebbe pensare anche a quanto accadde con la loro bomba atomica lanciata vigliaccamente su Hiroshima; in questo caso quanti politici americani sarebbero dovuti andare a morte? Boh?
La politica in questi ultimi anni si sta rivelando distruttiva, auto-lesionista, anche se siamo sempre noi a pagarne le conseguenze per primi. In Italia le cose non vanno diversamente, abbiamo una sinistra che di sinistra non ha più nulla; forse una ed unica cosa certa è il connubio "Vaticano - Italia", sposati da tempo.
Ti Saluto AugurandoTi Buon Anno 2007.
Con Amicizia e Rispetto
Gentleman (Morris)