Thursday, November 30, 2006

L'Ulivo è morto, grazie a Dio

Con due colpi da maestro, un uno-due micidiale, Paola Binetti e i teo-dem del centrosinistra sono riusciti ad affossare definitivamente l'Ulivo o futuro Partito Democratico che dir si voglia.

Come interpretare altrimenti due mosse improvvide e suicide, entrambe nella direzione di un centrosinistra clericale, reazionario, bigotto e oscurantista. Che non solo non arriverà mai al 40%, ma può cominciare a sognare anche il 30% delle ultime elezioni.

Prima, in commissione Sanità al Senato, alcune esponenti dell'Ulivo - fra cui Binetti e Anna Serafini dei Ds - hanno votato insieme al centrodestra contro il decreto del ministro Livia Turco per aumentare la quantità di cannabis oltre la quale si finisce dritti in galere.

E poi l'ultimo capolavoro: un emendamento alla Finanziaria che estende ai conviventi i diritti riconosciuti alle coppie sposate per l'esenzione della tassa di successione. Ai conviventi, ma solo a quelli eterosessuali. Perché le coppie gay "non sono ancora riconosciute".

Le parole sono importanti! Smettetela di usurpare il nome della sinistra.

10 comments:

restodelmondo said...

...senza parole.

La prossima sarà "solo bianchi"? Dopotutto, non vorremo offendere i razzisti...

AnelliDiFumo said...

Ciccio, il PD ha già le tessere stampate, non è che per questioni di politica ora possono non fare più questo partito democratico cattolico integralista, ti pare?

Gabriele said...

Se qualcosa di sinistra sopravvive, questa sinistra batta un colpo. Se la "comunità" glbt esiste, ne batta almeno tre...

cadavrexquis said...

Quando ho letto la notizia dell'esenzione della *tassa di successione* ai conviventi mi sono stupito e mi sono chiesto se valesse anche per le coppie dello stesso sesso. Mi sembrava troppo illuminato come provvedimento - e infatti ora tu me lo confermi.

guppie said...

Proposta: chiamiamola non-destra

AnelliDiFumo said...

Guppie non vale, se dobbiamo essere precisi, vediamo di esserlo e chiamiamolo "centro".

disorder said...

Del secondo argomento se ne parlava qualche tempo fa,ricordi? ;)
Dire che mi aspettavo qualcosa del genere è inutile.

restodelmondo said...

guppie: "Proposta: chiamiamola non-destra"

Data la mia epica imbranataggine nel dare indicazioni stradali, il mio consorte sostiene che per me "ci sono 'la destra' e 'l'altra destra'". Si vede che anche Fassino & co. sono sulla mia stessa linea.

AnelliDiFumo said...

Restodelmondo, adoro le tue indicazioni stradali. :-)

Aelred maledetto, ridammi l'url dell'altro blog dove scrivi, che ho capito che su Village ormai non è possibile più leggerti ogni giorno. :-)

aelred said...

tesoro. a parte che qui mi trovi quasi sempre, fa' un salto anche su www.queerblog.it