Wednesday, November 01, 2006

L'omofobo pedofilo (?)

Qualche mesei fa ci aveva deliziato anche in Italia, con le sue affermazioni pseudo-scientifiche sui gay e l'omosessualità.

Adesso, però, lo psicanalista francese Tony Anatrella, che è anche un prete cattolico, rischia anni di carcere con l'accusa infamante di pedofilia.

Secondo due ragazzi che lo chiamano in causa, il prete/dottore avrebbe abusato di uno dei due e approfittato della terapia cui si era affidato il secondo (per "guarire" dall'omosessualità), per avere veri e propri rapporti completi con lui.

Anatrella, per chi non lo ricordasse, aveva sostenuto la posizione della chiesa cattolica di fronte all'omosessualità, ribadendo la presunta "immaturità" delle persone omosessuali. Adesso la rivista cattolica francese Golias lo mette alla berlina.

Vai a vedere che è omosessuale (represso) anche lui?

6 comments:

AnelliDiFumo said...

Ma no, ma cosa dici mai...

Anonymous said...

Mi hai battuto sul tempo, sarebbe stato il mio prossimo post... Saluti!

Fidanzato di Aelred said...

Non è omosessuale (neanche represso) ma, semmai provato, sarebbe pedofilo.
Sono due cose assolutamente diverse e non sovrapponibili.
Io comincio a pensare che i peggiori nemici dei gay siano i pedofili.
FdA

AnelliDiFumo said...

Io i pedofili li odio. Li costringerei ad andare a letto con Giovanardi tutte le sere per un anno. Troppo? Vabbè, a uscirci a cena tutte le sere.

larvotto said...

Come si dice "la meraviglia è dietro alla porta".

Anonymous said...

Che scoperta....i pedofili sono dei repressi e degli infantili punto e basta che non hanno sviluppato una sessualità matura. Non mi meraviglia che ce l'abbiano proprio con quei gay (ma anche con quegli etero), che non si uniformano alla morale comune, falsamente permissiva e profondamente repressiva, e che tentano di vivere serenamente la loro sessualità.
Se si liberalizzasse la voce "sesso", nella morale cattolica, il numero dei preti pedofili precipiterebbe.
Roberta.