Tuesday, June 13, 2006

Umiliati dalla Croazia

Il Parlamento della Croazia, una delle nazioni più cattoliche e - in passato - fasciste della Terra (di sicuro dell'Europa) ha votato una delle leggi più moderne, civili e avanzate in materia di diritti civili, tutela delle minoranza e odio razziale, compresa l'omofobia.

Con una maggioranza schiacciante (91 sì e una decina di no), i deputati hanno votato la legge anti-discriminazione che punisce con pene severe i crimini dell'odio e considera un'aggravante molto seria il movente della xenofobia, dell'odio etnico, religioso o sessuale alla base di omicidi e di altri crimini violenti.

''I crimini - recita l'emendamento - perpetrati con motivazioni di odio verso le vittime a causa della loro razza, appartenenza etnica, linguistica o religiosa, sesso, preferenze sessuali, convinzioni politiche, origini o status sociale o economico, eta' e condizioni di salute''.

Gli attivisti dei diritti gay e lesbici in Croazia possono effettivamente esultare e rivendicare che la nuova legge è "un precedente positivo su scala europea".

6 comments:

Korben said...

a causa di quei motivi lì sono passati in mezzo a un paio di guerre, credo che questo li abbia resi più saggi.

Anonymous said...

evidentemente il popolo croato è divenuto cosciente e maturo,avendo fatto tesoro del proprio passato:Infatti dopo avere avuto tito e sloboda per non citarne altri sanguinari fino all'inverosimile, ora hanno detto basta .Hanno capito che è giunta l'ora di cominciare daccapo cancellando il passato.Noi siamo lontani anni luce.Speriamo che la stretta vicinanaza e gli scambi possano farci capire che anche per noi è ora di lasciare il passato alle spalle.Vedremo con il prossimo referendum se anche noi siamo maturati un pochino.Chissà.Io non ci credo.

Roberto said...

Ciao! Hai ragione, ormai persino dalla Croazia ci arrivano lezioni di maturità! L'Italia arriva ultima su tutto. Ma da uno stato in cui si litiga ancora sui concetti di resistenza, fascismo e comunismo, non si può pretendere molto... saluti padani!

Rinaldo Sidoli said...

Era ora che capissero che si doveva arrivare alla democrazia.

Anonymous said...

sono d'accordo è una legge importante per poter arrivare alla democrazia
una legge molto severa ma molto severa servirebbe anche a noi in italia per tutti questi carcerati condannati per pedofilia stupri uccisioni di persone a scopo di rapina che dopo un anno di prigione o poco più ritornano liberi a continuare i loro sporchi divertimenti

restodelmondo said...

(sarcasmo on)Ma la Croazia non ha la tradizione cattolica dell'Italia...(saracasmo off)