Tuesday, June 06, 2006

Torna l'alleanza fra trono e altare

Il Papato e l'Impero sono tra noi.
Non siamo più nel Medioevo, con Carlo Magno, e neppure nella Restaurazione di Metternich, eppure la Santa Allenza con l'accordo fra trono e altare è più viva che mai. Con un obiettivo preciso: i diritti civili, maxime quelli di gay lesbiche bisessuali e transessuali.

Certo, i protagonisti, molto più modestamente, sono Bush Minore (eletto alla Casa Bianca per meriti dinastici) e Papa Ratzinger, un modesto teologo che ha imposto le proprie idee (poche, antiquate e male argomentate) con la forza del Sant'Uffizio, ovvero la Congregazione per la dottrina della fede.

Ma è un fatto che il Papato e l'Impero sono decisi più che mai a imporre i propri voleri, per mettere a tacere la forza più dirompente e rivoluzionaria dell'umanità: il sesso.

Non è un caso che Benedetto XVI sia ormai diventato da sessuofobo a sessuomane (non parla d'altro) e che Bush voglia imporre una morale puritana di stato, in spregio ai valori del suo stesso partito.
Ieri sera i due si sono uniti in un coro contemporaneo in "difesa della famiglia" e contro i matrimoni fra persone dello stesso sesso. Sorprendente la puntualità: alle 19:45 italiane, Papa Ratzinger nella basilica di San Giovanni in Laterano a Roma e George W. Bush nel Giardino delle rose alla Casa Bianca hanno ripetuto gli stessi identici concetti, che sostengono da anni: il matrimonio è solo fra uomo e donna, la famiglia è sotto attacco, bisogna impedire a gay e lesbiche di sposarsi fra di loro.

Niente di nuovo, dunque, se non questa inedita alleanza (trono e altare, appunto), cui Giovanni Paolo II, sintonizzato comunque con Bush sui temi etici, si era negato in nome del no alla guerra.
Benedetto XVI ha molti meno scrupoli - o forse è solo un po' più giovane e tedesco - e così non si sottrae al connubio con l'Impero.

Almeno questi due parlano chiaro.

4 comments:

disorder said...

E oggi "i pacs sono l'eclissi di Dio": Tombola!

PS. le idee di Ratzi non sono deboli, anzi è un "fine teologo"....notare come si utilizzi sempre questa locuzione per definire i cardinali/prelati/preti più "tendenti"...quasi a giustificare la loro evidente ambiguità col fatto che sono uomini di cultura, che - si sa - sono tutti "un po' così"...

AnelliDiFumo said...

Bel post. Lo segnalo.

gattopesce said...

notizia fresca fresca di oggi 7 giugno: Bocciato dal Senato USA l'emendamento alla Costituzione per proibire i matrimoni gay

forse il trono è meno solido di quanto sembri

restodelmondo said...

Gattopesce: Grazie di aver dato questa bella notizia. :-)

La cosa divertente (si fa per dire, eh) è come per i fondamentalisti protestanti americani "amici" di Bush i cattolici siano brutti papisti, sporchi, cattivi e servi di Satana secondi solo ai musulmani nella classifica dei babau.