Tuesday, March 14, 2006

Entrambi!!!! Si dice entrambi. Con la -i!!!

Qualcuno lo vuole dire a Clemente j. Mimun?
Il direttore del Tg1 da circa un'ora e un quarto, da quando è cominciato il confronto tra Prodi e Berlusconi, continua a ripetere ai giornalisti: "Fate una domanda a entrambe", riferendosi a Prodi e Berlusconi.
Entrambe?!? Si dice entrambi, E-N-T-R-A-M-B-I, con la -i. È un pronome aggettivo che al maschile fa entrambi e al femminile entrambe. In caso di dubbi consultare il De Mauro.
Un direttore di Tg dovrebbe evitare simili svarioni.

14 comments:

disorder said...

...comunque nelle risposte sono statE noiosE entrambE ;)

Più seriamente, Berlusconi è stato pessimo come al solito, ma pensando a quel piccolo segmento di target di telespettatori che decide in base a questo tipo di confronti, così male non gli è andata.

BetONjazz said...

maybe "entrambe (le parti)"?

aelred said...

No, no BetOn, Mimun ha detto proprio "entrambe i contendenti" e oggi anche in tram la vocina dell'Atm diceva "entrambe" riferendosi a un sostntivo maschile plurale.
credo che a Milano circoli, in certi ambienti, la convinzione che "entrambe" sia un pronome-aggettivo indeclinabile, come "ambo"

AnelliDiFumo said...

Ehm.

Ok, mi metto il cappello con la penna rossa.

Ecco fatto.

Allora. "Entrambe" in italiano non esiste proprio. Esiste "ambedue" ed è l'unico pronome femminile utilizzabile nella fattispecie. Nell'uso comune, è nato anche "entrambe", che infatti trovate su certi vocabolari, ma è una volgarizzazione di tanti piccoli mimun che si sono alternati nello stupro della grammatica, anno dopo anno.

Fine della lezione.


Su su, bimbi, fate ricreazione adesso!

aelred said...

No, AnellidiFumo, guarda che sei proprio fuori strada.
Entrambi è un pronome aggettivo numerale e al femminile fa entrambe.
esattamente come "alcuni-alcune".
Ah. la vocina dell'Atm dice "in entrambe i casi..."
Aaarggh!!

disorder said...

A questo punto si potrebbe spiegare tutto se Mimun fosse milanese (chè si sa, dalle vstre parti le vocali vanno sempre un po' per conto loro...)

PS. aelred, perchè non fai un revival dei vecchi post grammaticali degli esordi "salviamo l'italiano"?(oddio eri te, vero?)

harry said...

Mai come quel mio professore che soleva dire "entrambe tutte e tre".

aelred said...

sì, disorder, ero io.
mi sa che mi tocca farlo...

Leppie said...

Anelli, sì, a Milano si dice spesso
entrambe con un maschile plurale.
Succede, sono varianti regionali.

harry said...

Disorder, cominciamo con "eri tu" e non "eri te" :-)

disorder said...

harry, touché :)
(e così avrò sbagliato anche il francese; ma quello non l'ho mai studiato...)

Leppie said...

Be', allora Disorder ha sbagliato anche l'accento su "chè".

Ma si sa che solo i milanesi hanno una pessima pronuncia.
Nel resto d'Italia son tutti professori di dizione.

aelred said...

Leppie, non fare il cattivo! :)
anch'io sono milanese d'adozione e se sottolineo questo errore non vuol dire che non noti anche altre variante - errate- regionali.
come i romani che per i verbi fraseologici usano sempre la preposizione "a", spesso invece di "di". - "capace a fare", ecc.
su "entrambe" non è un problema di pronuncia, è proprio un errore: si scambia entrambi con ambo

disorder said...

Leppie (se ti capita di rileggere questa risposta), io sono un campione di errori di pronuncia (e non parliamo di quelli con la tastiera del pc). Con la mia battuta non volevo certo atteggiarmi a professore, ti garantisco :)