Wednesday, February 22, 2006

Indegnità di un ministro

No. Qui non sto parlando di Roberto Calderoli, sul cui show mi sono già espresso a suo tempo.
Ancora più grave - a mio parere - è l'attacco, violentissimo e assolutamente gratuito, sferrato da Beppe Pisanu, altrimenti pio e moderato ministro dell'Interno, contro Vladimir Luxuria.

Non ho legami di amicizia con Vladimiro Guadagno né mi fa velo alcun sostegno per il partito in cui milita (Rifondazione comunista), però mi pare gravissimo che un ministro della Repubblica - che dovrebbe rappresentare e tutelare tutti i cittadini, compresi gay lesbiche bisessuali e transessuali - si lasci andare a offese e insulti, motivati solo dall'orientamento sessuale.

"A me non importa se Luxuria e' un compagno che non ha bisogno di gentile consorte. Ma e' un travestito che sostiene che persone dello stesso sesso possono avere la stessa dignita' della famiglia prevista dalla costituzione e creata dal patto matrimoniale tra una donna ed un uomo. Se si ammette questa idea, si ammette anche che due omosessuali possano generare o adottare un figlio e levare a questa creatura il diritto naturale ad avere un padre e una madre, di godere del loro affetto e della loro educazione. Se si nega questa idea della famiglia, si demolisce alla base una civilta' costruita su duemila anni di cristianesimo, si demolisce l'intero occidente.
In questo caso Luxuria non e' piu' solo carnevalesco, piu' o meno osceno, ma diventa un problema serio perche' viene candidato, come dice Bertinotti, per rappresentare l'esperienza di vita e di ideali che incarna con i suoi comportamenti"
.

Complimenti al democratico Pisanu.

4 comments:

restodelmondo said...

Ma Pisanu sa dell'esistenza dell'Olanda, della Spagna o del Canada?

FireMan said...

...levare a questa creatura il diritto naturale ad avere un padre e una madre... e quindi secondo il sig. ministro meglio levare a questa creatura la possibilità di nascere, o sbaglio?

fimborg said...

un'affettuoso calcio negli stinchi a tutti coloro che a sinistra consideravano Pisanu uno dei pochi frazaitalioti potabili...

augie said...

Anch’io trovo che i ripetuti attacchi che vari esponenti “moderati” hanno rivolto a Vladimir Luxuria nelle ultime settimana siano tra le cose più ributtanti accadute ultimamente in politica. Questi attacchi a ogni modo non mi stupiscono, perché le persone come Vladimir, che con serena e intelligente radicalità lavorano non solo con le parole ma innanzitutto con il proprio corpo a “decostruire” l’infernale “cerchio chiuso” che nell’antropologia “tradizionale” tiene irrimediabilmente saldati insieme i vari aspetti dell’identità sessuale (sesso biologico, genere, ruolo di genere, orientamento sessuale), sono davvero le persone più odiate dai tutori dell’ordine sessuale tradizione.
Io sono grato a Vladimir Luxuria, perché il suo lavoro e la sua lotta libera anche me, e mi auguro che nonostante questi attacchi rivoltanti Vladimir non si scoraggi (ma so che non lo farà), perché davvero nel suo caso vale l’antico adagio “tanti nemici tanto onore”…