Saturday, January 07, 2006

«Ho ucciso perché gli omosessuali mi fanno schifo»

Ancora sull'omicidio di fine anno a Caltanissetta.
Come ci fa notare Riccardo - grazie dell'intervento, merita di uscire dai commenti - l'assassino ha ammesso che il suo movente era l'omofobia: «Ho ucciso perché gli omosessuali mi fanno schifo».

Non mi pare che ci sia molto da aggiungere alla vicenda, se non che l'avanzamento dei diritti civili e la tutela della legge aiuta anche la società - persino nelle sue sacche più conservatrici e retrograde - a evolvere.
In un paesino della mia Calabria sarà ancora chiacchierata una donna che divorzia, ma a trent'anni dalla legge nessuno si sognerebbe di insultarla pubblicamente e aggredirla.

3 comments:

Gatto Nero said...

Nel mio paesino della Calabria (siamo tutti gay, calabresi ed esportati, ormai ho capito) la donna divorziata non sarà certo malmenata, ma per un qualche periodo sarà mate etichettata (a meno che il marito non fosse la più violenta delle persone).
Fortunatamente DA ME le cose stanno cambiando.
Però parlavo con un altro ragazzo gay, che mi raccontava la sua esperienza con un partner calabrese, o meglio, con la famiglia del suo partner calabrese: roba da Medioevo.
Anzi che ci sta un'Arcigay (a Cosenza)... tra l'altro inaugurano non so cosa, in questi prossimi giorni. Peccato che io salga a Roma, ero curioso stavolta.

harry said...

rebus sic stantibus, è evidente che vengono meno le ragioni dei miei commenti a quel tuo post. Avevo commentato credendo, come pareva, che i due avessero avuto una relazione. Ciao.

aelred said...

Harry, il problema vero è che i due probabilmente AVEVANO una relazione.
ma a questo qui i gay "fanno schifo"....
vedi il dramma qual è?