Thursday, November 24, 2005

"Ci sposeremo quando anche i gay potranno farlo"

Charlize Theron sostiene i diritti di gay e lesbiche, al punto da rinunciare al matrimonio finché non sarà aperto anche alle persone omosessuali.

Questo è un discorso di cui aveva parlato molto seriamente anche Tommaso Giartosio nel suo bellissimo libro (correte al leggerlo: Non possiamo non dirci): se le persone eterosessuali capissero davvero il dramma di migliaia di coppie che non si possono sposare, pur desiderandolo, forse si porrebbero qualche domanda, anche al momento di invitare amici gay al proprio matrimonio.
Bene: la bellissima Charlize non si sposerà con il fidanzato storico Stuart Townsend finché in America gay e lesbiche non avranno diritto al matrimonio.
"Io e Stuart abbiamo avuto un'idea: ci sposeremo solamente quanto le nozze tra omosessuali saranno permesse negli Usa, quando questo diritto sarà concesso anche a loro. Non si tratta solo di un escamotage per non rispondere più alle stesse domande, è una convinzione nella quale crediamo e che utilizzeremo in chiave positiva, così quando ciò accadrà, la stampa saprà che sarà arrivato anche il nostro momento!"
Grazie, Charlize.

8 comments:

Totentanz said...

Direi che è commovente.

Gatto Nero said...

Inutile.
Ma commovente.

linguafranca said...

corro a comprare tutti i suoi film

GattoVI said...

Visto che lei è così attenta alle necessità dei gay, proverei a chiederle se mi concede in usufrutto il fidanzato. Prometto che lo tengo fino a che non si sposeranno: sono una persona seria io, e non faccio il rovina-famiglie ;-)

endimione said...

Ho sempre pensato che le persone che hanno una certa visibilità dovrebbero spendersi per rendere la questione matrimonio gay (ma anche altre) sempre più visibile, così da rendere più veloce il meccanismo che porti alla sua assimilazione nel costume e quindi alla sua condivisione da parte della maggioranza. Ieri sera ero in un locale pubblico con megaschermo sintonizzato sull'Isola dei famosi, c'era uno dei concorrenti (non so come si chiami, una sorta di vecchio playboy credo) che si difendeva da certe accuse di omofobia dicendo di avere molti amici gay e di sostenere il matrimonio gay. Be', tutto fa brodo, anche questo.

AnelliDiFumo said...

E che ora non diventi un facile escamotage: "Caro, ti amo, ma ti sposerò solo quando il matrimonio gay sarà legge".

Come dire, quando atterrano i marziani. ;-(

finO said...

Be' carino da parte loro. Forse neanche così inutile, qualcuno dei suoi fans poteva non aver mai pensato in questi temini alla discriminazione. Tommaso nel suo libro (lo raccomando anche io) fa un esempio illuminante: quante coppie progressiste farebbero dichiarazioni simili a queste di Charlize Theron se il divieto fosse per matrimoni fra coppie miste neri/bianchi?

Tomm Giartosio said...

grazie stelline. ce la faremo. e ci aiuterà anche lo spirito pungente di AdF.